Skip to content

La raclette in vetta!

La raclette è il piatto per eccellenza della regione del Vallese, che si prepara letteralmente “grattando” la superficie del formaggio messo accanto ad una fonte di calore, per tirarne fuori una crema delicata e gustosa da assaporare con pane, salumi locali, patate al forno con la buccia, cipolline e cetriolini sott’aceto. Le prime tracce scritte della raclette in Vallese risalgono al 1574, ma si trovano già, alcuni cenni, in documenti del XII secolo provenienti da monasteri di Obvaldo e Nidvaldo. Il termine «raclette» deriva dal francese «racler», che significa «raschiare». Questo modo di preparare il formaggio fu per lungo tempo un’abitudine degli alpigiani. Solo nel XX secolo la raclette scese verso valle, dove diventò rapidamente uno dei piatti più popolari della Svizzera. E tale rimane ancora oggi. Il formaggio utilizzato per la raclette è quello denominato Raclette du Valais DOP, un formaggio grasso a pasta semidura, a base di latte vaccino intero crudo che deve essere portato a cagliatura non oltre 24 ore dalla mungitura del latte. La produzione del latte e conseguentemente del formaggio sono effettuate esclusivamente nel Canton Vallese. Il formaggio raclette si scioglie alla temperatura di 40°C ed è naturalmente senza glutine e senza lattosio.

Ci volesse degustare un delizioso assaggio di raclette, può farlo partecipando al week end di apertura della stagione invernale del Monte Generoso, in calendario il 2 e il 3 dicembre.

Condividi!

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on LinkedIn
Share on Pinterest