Skip to content

Il rimessaggio delle barche

Il rimessaggio delle barche

Per la maggior parte dei diportisti, arriva tutti gli anni il momento in cui si rende necessario separarsi dalla propria barca, rimandando uscite, escursioni, crociere e regate all’anno successivo. Con il  termine della bella stagione, è doveroso iniziare a pensare al rimessaggio.

Il rimessaggio delle barche è un servizio diretto a offrire un parcheggio custodito a qualsiasi tipo di natante, durante l’inverno o nei periodi in cui non viene utilizzato. Barche, motoscafi, fuoribordo o altri tipi di imbarcazioni quando non impiegati per molto tempo per la navigazione, possono essere affidate ad aziende specializzate, che si occupano della loro custodia e manutenzione, avvalendosi di personale qualificato e di mezzi utili alla loro movimentazione.

Il rimessaggio barche non è un semplice ricovero per i natanti, ma comprende una serie di operazioni che vanno dal loro prelievo dall’acqua al trasporto alla sede asciutta, con gru e altri mezzi adatti al loro contenimento e movimentazione.

Inoltre, le imprese professionali effettuano una serie di servizi atte a garantire un eccellente funzionamento del mezzo alla ripresa della nuova stagione.

Eccone alcuni:

La manutenzione del motore : La manutenzione richiede il controllo del livello dell’olio dell’invertitore e la sostituzione di quello del motore. Sono importanti anche il controllo delle candele, la pulizia dei filtri e la funzionalità della girante della pompa che evita il surriscaldamento del motore. La sostituzione della girante può essere eseguita anche in acqua ricordando che, prima di iniziare il lavoro, deve essere chiusa la presa a mare dell’acqua.

Serbatoi carburante: I serbatoi devono essere svuotati del carburante e trattati con prodotti idonei perché non si sviluppino batteri e fanghi. Reintrodotto il carburante si lavorerà al cambio dei filtri.

Impianto idraulico ed elettrico: Per motivi igienici è opportuno disinfettare con appositi liquidi i serbatoi dell’acqua e quelli delle acqua nere. Per l’impianto elettrico si dovrà eliminare il salino dalle luci con acqua dolce e utilizzare prodotti specifici per i contatti. Se si intende sostituire i cablaggi è necessario servirsi solo di cavi marini stagnati.

Gli interni: Igienizzare ed eliminare l’umidità sono operazioni da fare rimuovendo mobili e suppellettili e arieggiando gli interni. Naturalmente il refitting dell’imbarcazione dovrà comprendere eventuali riparazioni di falegnameria, sostituzione della moquette, della tappezzeria e dei tessili. Nella cambusa, invece, oltre alla pulizia dovrà essere verificata l’efficienza dell’impianto del gas.

Gli esterni: E’ importante controllare che non siano presenti infiltrazioni e procedere alle pulizie con prodotti dedicati. Parti metalliche, fisse e mobili, devono essere protette con ottimi spray, mentre gli elementi presenti in coperta saranno controllati ed eventualmente ingrassati. 

Per ulteriori informazioni sui servizi di rimessaggio noi vi consigliamo di contattare la nostra azienda partner: Boat Service Sagl

Condividi!

Condividi su facebook
Share on Facebook
Condividi su twitter
Share on Twitter
Condividi su linkedin
Share on Linkdin
Condividi su pinterest
Share on Pinterest