Skip to content

Il Merlot in Ticino è anche bianco

Il Merlot in Ticino è anche bianco

La viticoltura è presente in Ticino da oltre duemila anni. Il suo notevole sviluppo qualitativo inizia tuttavia ai primi del Novecento, con la ricostruzione dell’intero patrimonio viticolo devastato alla fine del 1800 da una serie di malattie importate dalle Americhe. Le autorità cantonali, con grande lungimiranza, trassero profitto da questa grave situazione, lanciando un programma di studi e di sperimentazioni con l’intento di ricostituire il patrimonio viticolo con una particolare cura posta sulla qualità della produzione. Intorno all’anno 1907 in Ticino vennero condotti i primi esperimenti finalizzati all’impianto dei primi ceppi di uve Merlot, provenienti da Guyenne. In particolare, nei pressi del mendrisiotto vennero realizzati degli innesti su piede americano. Il Merlot, ha trovato una seconda patria in Ticino, dove si producono vini eleganti. Il clima mite e i molti pendii soleggiati offrono le migliori condizioni per la produzione di vini eccezionali.

A partire dall’anno 1997 il Merlot Ticino ha ottenuto il certificato di Denominazione di Origine Controllata, grande orgoglio e riconoscimento di qualità per questo territorio di produzione vitivinicola. Attualmente il panorama vitivinicolo ticinese è molto ricco e dinamico; Circa 3500 sono i viticoltori, chi per professione, chi come seconda attività o come hobby. 270 sono i vinificatori, e 170 di questi, producendo annualmente oltre 1000 bottiglie, arrivano a un totale medio di 6 milioni di bottiglie di vino ticinese.  il Merlot ad oggi copre oltre l’85% della superficie vitata ed è vinificato in svariati modi: come spumante, come vino bianco fruttato oppure barricato, in purezza o assemblato ad altri vitigni, come vino rosso, oltre alla maniera classica, il Merlot è affinato in barrique, oppure con un appassimento più o meno accentuato, alcuni produttori si sono lanciati producendo anche vini dolci.

Per quanto riguarda il Merlot bianco, la produzione in Canton Ticino iniziò intorno alla metà degli anni 80‘, periodo nel quale il Merlot Ticinese stava vivendo una crisi. Le cantine erano piene e la qualità del vino non corrispondeva sempre alle aspettative. Col passare delle vendemmie, le giacenze immagazzinate nelle cantine aumentavano eccessivamente ed il settore vitivinicolo doveva confrontarsi con una fase di crisi e grande fragilità. Era pertanto necessario trovare una soluzione che permettesse di diminuire le riserve di vino rosso ed al contempo commercializzare rapidamente la nuova produzione dando sollievo alle Cantine. L’intraprendenza di alcuni viticoltori, fece diventare il Merlot, re dei vitigni a bacca rossa per antonomasia, anche un elegante vino bianco. Il prodotto fu subito molto apprezzato dalla clientela e, di conseguenza, molti produttori presenti sul territorio ticinese intrapresero questa nuova strada. Nell’arco di pochi anni il Merlot vinificato in bianco divenne una vera e propria specialità del territorio e la produzione e le vendite aumentarono rapidamente. Eccellente vino d’aperitivo e antipasto è ottimo abitualmente anche con piatti a base di pesce.

Se voi degustare e acquistare un ottimo Merlot bianco vi consigliamo di contattare e visitare: Azienda vitivinicola Boscherina

Condividi!

Condividi su facebook
Share on Facebook
Condividi su twitter
Share on Twitter
Condividi su linkedin
Share on Linkdin
Condividi su pinterest
Share on Pinterest