Il Grotto Ticinese

Il Grotto Ticinese

I Grotti Ticinesi storicamente erano ricavati da grotte naturali e avevano al loro interno una fonte d’aria fresca proveniente dal sottosuolo. Utilizzati in tempi remoti come cantine per conservare prodotti agricoli, nel corso del secolo scorso divennero veri e propri locali pubblici, dove il proprietario faceva degustare i vini e altri prodotti artigianali.  

Anche oggi alcuni grotti hanno mantenuto le loro caratteristiche originarie, anche se molti per esigenze commerciali e della clientela si sono trasformati in veri e propri ristoranti, pur rispettando alcune peculiarità come la struttura dell’edificio in pietra, i caratteristici tavoli in granito e i menù ispirati alla cucina tradizionale locale.

Con l’arrivo della stagione calda, i grotti diventano luoghi molto ambiti, sia dagli abitanti locali  che dai turisti, visto che molto spesso sono ubicati in zone fresche e ombreggiate.

Molto spesso si possono assaporare prodotti e piatti della tradizione nostrana: salumi serviti con sottaceti,  formaggi e formaggini,minestrone, polenta servita con funghi, con merluzzo o con pietanze a base di carne, busecca, risotto, pesci in carpione, vitello tonnato, arrosto, coniglio, torta di pane ecc. Le bevande tipiche sono il merlot ( servito nel caratteristico boccalino), la grappa e la tipica gazzosa ticinese.

La Regione del Mendrisiotto è ricca di grotti, molti dei quali con alle spalle una lunga e gloriosa storia, in grado di proporre anche oggi un tuffo gastronomico nei sapori e nelle tradizioni di una volta. 

Condividi!

Condividi su facebook
Share on Facebook
Condividi su twitter
Share on Twitter
Condividi su linkedin
Share on Linkdin
Condividi su pinterest
Share on Pinterest